64 core nel futuro degli smartphone

Una società del Massachussetts, Adapteva, sta lavorando un piccolo capolavoro che ci auguriamo possa arrivare presto all’interno dei nostri smartphone: Epiphany IV.

Dotato di ben 64 core, non si tratterà di un processore e non sarà, conseguentemente, in grado di svolgere funzioni primarie di uno smartphone.

Epiphany IV è infatti un co-processore, un’unità da affiancare alla CPU vera e propria; sgraverà la stessa da tutti quei compiti che richiedano un’alta capacità elaborativa.

Per avere un’idea della potenza di questo piccolissimo mostro a 64 core, che verrà prodotto con tecnologia a 28nm, basti dire che parliamo di circa 70 gigaFLOPS; considerando poi che iPad 2 ne consente 1,5 con il suo A5 dualcore è intuibile quanto Epiphany sia potente pur assorbendo 25 mwatt di picco per ogni core.

I primi sample dovrebbero vedere la luce entro la fine del Q1-2012; nel frattempo l’azienda cerca di reperire partner commerciali affidandosi al loro prototipo da 16 core.

Altri articoli

Fing: mappiamo la nostra rete

Fing è un software molto interessante disponibile per Android, Windows, iOS, Mac e Linux....

2012DA14 sfiorerà la Terra il 15 Febbraio 2013

  "Morto un papa se ne fa un altro" e "scampata una fine se ne...

Giornalisti e giornalai

Tutto segue una moda: gli oggetti, i modi di dire etc... E quando qualcosa...

Nati per lamentarsi (povera Samsung)

Povera Samsung a parte, ultimamente mi sono reso conto di una cosa che tende...

Galaxy S2: nuova batteria, nuova vita

Ho deciso di cambiare la batteria del mio Galaxy S2 dopo un degrado vertiginoso...

Pinocchio 2020 e Conad!

Dal 30 Giugno è in vendita (presso 330 supermercati Conad che hanno aderito in...
spot_img

Lamberto Salucco

(Firenze, 1972) – Sono un consulente informatico (ma laureato in Lettere Moderne), mi occupo di marketing (ma solo digitale), social media (ma non tutti), editoria (ma non cartacea), musica (ma detesto il reggae), formazione (ma non scolastica), fake news (ma non sono un giornalista), programmazione (ma solo Python), siti web (ma solo con CMS), sviluppo app (ma solo iOS e Android), bias cognitivi (ma non sono uno psicologo), intelligence informatica (ma solo OSINT), grafica 3D (ma niente CAD), grafica 2D (ma niente Illustrator), Office Automation (ma non mi piace Access).
 

Articolo precedente
Articolo successivo

Forse ti potrebbe interessare anche: