“Canto di Natale a Firenze City” – Atto 01

ATTO 01 

È la notte della vigilia di Natale a Firenze City. L’avaro Adalberto Scrooge se ne sta alla scrivania del laboratorio segreto a contare i fiorini d’oro. La povera lavorante Berta Pepper chiede qualche ora di libertà per festeggiare il Natale con la propria famiglia. Il suo fratellino Tiny Rufus è molto malato e ha bisogno di cure. Adalberto Scrooge non la prende molto bene! “Se il mio socio Facundo Marley fosse ancora vivo ti avrebbe licenziata!”. Ma Facundo Marley è morto da ben sette anni, pace all’anima sua! Bussano alla porta: ci sono cantori di Natale! Chiedono i soldi per i poveri, hanno fame e fuori è freddo. Ma l’avarissimo Adalberto Scrooge ha il cuore di ghiaccio e, per niente impietosito dallo spettacolo e dall’atmosfera natalizia, li manda via in malo modo. Rimasto solo, si rilassa sorseggiando un teino, ma succede qualcosa di strano… D’improvviso la testa di muflone sul camino acquista le sembianze di Facundo. Adalberto Scrooge dice al fantasma di andarsene, è anche disposto a regalargli il proprio ombrellino con l’ape-cross. Facundo gli dice che deve diventare generoso e che oggi riceverà la visita di tre fantasmi. Adalberto Scrooge, terrorizzato, corre immediatamente a nascondersi a letto.

Altri articoli

Ep. 43: “Proprio tu!”

https://www.youtube.com/watch?v=aCrVsRHjtCg     “Bastardo!” urla Supermegaboy. “Non ti scaldare troppo” risponde Maramao. “Se non farai ciò che...

Excel – 02 – punto e virgola, due punti, riferimento circolare

E dopo l'introduzione eccoci alla roba seria. Generalmente in aula presento un elenco di...

Supermegaboy con Kissotto2014!

Facundo, Adalberto e tutta la truppa di Supermegaboy supportano il Kissotto2014 Cup Song challenge...

Ep. 63: “Ritorno a Firenze City”

https://www.youtube.com/watch?v=z31m0UNXJnQ   Supermegaboy chiede a Supermiguel Ramonito Gomez de la Sernita un aiuto per tornare a...

Ep. 10: “Ritrovarsi”

Era una notte di inizio estate a Firenze City quando Supermegaboy entrò trafelato nel...

Ep. 68: “Finalmente dentro”

Era una notte d’inizio autunno a Firenze City, quando Supermegaboy arrancava lungo il muro...
spot_img

Lamberto Salucco

(Firenze, 1972) – Sono un consulente informatico (ma laureato in Lettere Moderne), mi occupo di marketing (ma solo digitale), social media (ma non tutti), editoria (ma non cartacea), musica (ma detesto il reggae), formazione (ma non scolastica), fake news (ma non sono un giornalista), programmazione (ma solo Python), siti web (ma solo con CMS), sviluppo app (ma solo iOS e Android), bias cognitivi (ma non sono uno psicologo), intelligence informatica (ma solo OSINT), grafica 3D (ma niente CAD), grafica 2D (ma niente Illustrator), Office Automation (ma non mi piace Access).
 

Forse ti potrebbe interessare anche: