PROTEZIONE FOGLIO

Cambiamo decisamente argomento e parliamo adesso di protezione del foglio.

Con questa dicitura si intende la possibilità di limitare le azioni di un utente su un certo foglio elettronico, per esempio impedirgli di selezionare la cella B2 per un qualunque motivo (per esempio perché contiene una funzione che non vogliamo rendere pubblica o che temiamo venga inavvertitamente modificata).

Iniziamo con una premessa: tutte le celle nascono già predisposte a essere bloccate in caso di Protezione Foglio. Per verificarlo, basta aprire la finestra Formato Celle (vedi capitolo 06) e controllare l’ultima scheda Protezione.

Ne consegue che, se vogliamo proibire all’utente di selezionare la cella B2 (tanto per continuare l’esempio precedente), dovremo in realtà permettere all’utente di selezionare tutte le altre celle sbloccandole e poi bloccare solo la B2 prima di proteggere il foglio.

Vediamo di elencare i passaggi necessari in ordine:

  1. Si devono “sbloccare” tutte le celle del foglio corrente. Le celle di un foglio, come già detto, nascono già “bloccate” per impostazione predefinita ma noi vogliamo che siano selezionabili (tranne una). Quindi si selezionano tutte (per esempio con la combinazione di tasti CTRL+A), poi si apre la finestra Formato Celle (magari con lo shortcut CTRL+1), nella tab Protezione si deseleziona Bloccato.
  2. La cella in questione (nell’esempio la B2) deve essere “bloccata”. A questo punto infatti abbiamo sbloccato tutte le celle, dobbiamo bloccare l’unica che ci interessa. Si seleziona la cella B2, si riapre la finestra Formato Celle, nella tab Protezione si sceglie Bloccato.
  3. Il foglio corrente deve essere “protetto”. Adesso occorre un ultimo passaggio per attivare la protezione, altrimenti il foglio resterà esattamente come prima. Su MS Excel si utilizza il pulsante Proteggi Foglio dalla Barra Multifunzione – tab Revisione, mentre su Calc vi si accede dal menu Strumenti – Proteggi documento – Foglio… Dalla finestra che si apre dobbiamo fare in modo di poter selezionare solo le celle “sbloccate” e quindi dovremo lasciare il flag solo in corrispondenza di quella voce, come si vede dalle immagini seguenti.

 

 

Pillole di Excel - 19 - Protezione

Pillole di Excel - 19 - Protezione

 

 

Sia in MS Excel sia in Calc è possibile impostare una password in modo che le impostazioni decise non possano essere modificate da un altro utente (ma io spesso la imposto anche per non modificare inavvertitamente il contenuto di una cella che magari mi è costato un’ora di lavoro…)

 

PROTEZIONE FILE

La protezione del file è invece una cosa diversa: serve per impostare una password per effettuare certe operazioni come l’apertura e la sovrascrittura.

Questa funzionalità può essere attivata in fase di salvataggio del file ed è soggetta a limitazioni secondo il formato di salvataggio che si sceglie; per esempio sarà disponibile se si salva in .xlsx ma non se si salva in .txt

In pratica, le password sono sempre due e possono essere impostate singolarmente o meno. La password di apertura verrà ovviamente chiesta ogni volta che un utente cerca di aprire il file. Un esempio di utilizzo potrebbe essere per proteggere un file che custodisce alcune informazioni riservate; nessuno deve visualizzare quei dati eccetto gli utenti che hanno la relativa password.

Nell’immagine seguente, la Protezione File di OpenOffice Calc.

 

Pillole di Excel - 19 - Protezione

 

La password di modifica è invece una password che l’utente deve inserire quando cerca di salvare quel file dopo averlo modificato. Si tratta di una protezione completamente differente poiché l’utente può magari aprire il file e modificarlo quanto vuole, può aggiungere contenuto e cancellarne altro, può salvarsi una copia del file dove vuole senza problemi ma non può salvare quel preciso file sovrascrivendolo se non possiede la password.

Un esempio di utilizzo potrebbe essere per proteggere un file che è stato fornito durante una lezione e che contiene degli esercizi; l’allievo può modificarlo a piacere e salvarne una copia ma, se gli si impedisce di sovrascrivere il file, non correrà il rischio di rovinare l’originale coi propri tentativi e potrà così riaprirlo ogni volta che vuole, trovandolo sempre immutato.

Nell’immagine seguente, la Protezione File di MS Excel.

 

Pillole di Excel - 19 - Protezione

 

Mitico, abbiamo finito anche il capitolo 08. Questo era tranquillo ma adesso si torna alle cose serie iniziando dalle funzioni di data.

 

 

Tratto da “Manabile Semiserio di Excel – Parte Prima per principianti

Manabile semiserio di Excel - Lamberto Salucco | Rebus Multimedia