LE FUNZIONI DI DATA

Visto che le date non sono altro che numeri progressivi, le operazioni fra date tipo somma e sottrazione non sono solo possibili ma sono anche molto semplici.

 

Pillole di Excel - 21 - Funzioni di data - Lamberto Salucco

 

Vale la pena di accennare a qualche basilare funzione di data, potrebbero tornare utili.

Iniziamo da quelle che permettono di scomporre una data nei tre elementi base: giorno, mese, anno. Sorprendentemente, queste tre funzioni si chiamano esattamente così: GIORNO, MESE, ANNO (in inglese semplicemente DAY, MONTH, YEAR).

La loro sintassi è estremamente ridotta all’osso: accettano solo un argomento ovvero la data dalla quale estrarre l’informazione desiderata. La data può essere inserita direttamente nella funzione ma, come spero abbiate già capito, generalmente si preferirà inserire la data in un determinata cella del foglio, facendovi poi riferimento dalle varie funzioni.

E così il contenuto delle celle dell’immagine seguente sarà:

  • Inserito nella cella B2: =GIORNO(B1)
  • Metteremo nella cella B3: =MESE(B1)
  • Nella cella B4: =ANNO(B1)

 

Pillole di Excel - 21 - Funzioni di data - Lamberto Salucco

 

Vorrei chiudere questo capitolo sulle date con un paio di funzioni che possono far comodo nella vita quotidiana; OGGI e ADESSO (in inglese TODAY e NOW).

La prima =OGGI() mostrerà solo la data odierna mentre la seconda =ADESSO() sia la data sia l’ora corrente. La particolarità di queste due funzioni è che non accettano alcun argomento (le parentesi tonde saranno comunque presenti anche se vuote).

NB: Il loro contenuto cambierà dinamicamente, verrà cioè ricalcolato ogni volta che qualcosa cambierà nel foglio corrente.

NB2: La funzione ADESSO formatterà automaticamente la cella che la contiene in modo da mostrare contemporaneamente una data e un orario mentre la funzione OGGI la formatterà in modo da mostrare solo una data.

Occorre fare attenzione qualora si cambiasse il contenuto della suddetta cella poiché queste formattazioni verranno impostate da Excel quando si inserirà una certa funzione ma non verranno rimosse se si toglierà la funzione che le ha provocate.

 

Pillole di Excel - 21 - Funzioni di data - Lamberto Salucco

 

Un ultimo dettaglio che ritengo non sia del tutto trascurabile. Quando si sceglie la formattazione Data dalla finestra Formato Celle, ci si trova davanti a numerosi formati che l’utente può decidere di usare in base alle proprie esigenze; ma è necessario ricordare che solo quelli che hanno un asterisco nel nome cambieranno automaticamente secondo le impostazioni internazionali.

Per esempio: se in una cella ho inserito 31/12/2019 e ho spedito il file a un collaboratore residente negli USA, la data verrà da lui visualizzata 12/31/2019 solo se avrò usato uno di questi formati.

Molto bene, anche questa è fatta. Nel prossimo capitolo parleremo di uno dei miei pallini: le fantastiche funzioni logiche.

 

 

Tratto da “Manabile Semiserio di Excel – Parte Prima per principianti

Manabile semiserio di Excel - Lamberto Salucco | Rebus Multimedia