XBox360 usate e privacy

Sebbene l’operazione di recupero non sia alla portata di tutti, MicroSoft ha assicurato che indagherà sulla questione sollevata dalla ricercatrice secondo la quale la vendita della nostra console XBox360 metterebbe a rischio i nostri dati.

Secondo Jim Alkove, general manager dell’area entertainment di MicroSoft, l’azienda non avrebbe ancora i dati necessari alla ricostruzione della problematica. Ma avrebbe già preso contatto con i ricercatori che hanno messo a nudo la vulnerabilità della console.

Stando alla relazione della Podhradsky un potenziale acquirente di una console XBox360 usata sarebbe in grado, con appositi tool reperibili sul web, di recuperare il nostro account XBox Live nella sua quasi totalità.

Quel che più preoccupa è non tanto il furto della password quanto piuttosto quello dei dati di fatturazione che comprendono l’anagrafica e la/le carte di credito.

MicroSoft dal canto suo afferma che la XBox360 non è progettata per il salvataggio in locale di questi dati.

La Podhradsky a chi vuole vendere la propria, però, consiglia di aprirla per smontare il disco fisso e collegarlo al pc per la formattazione; solo così i dati saranno al sicuro.

 

Altri articoli

Lavoro: la saturazione di un settore

Non affronterò il problema della crisi economica, ma vi mostrerò come un mercato florido...

FaceBook verso climi più freddi a Lulea

Facebook, il più grande social network del mondo, sta approntando un nuovo data center...

Il cane di Punta Ala

Il giorno 1 di Agosto mentre tornavo dalla spiaggia ho trovato un cane di...

Chi parla al telefono mentre guida

Ma è mai possibile che nel 2011 dobbiamo continuare a vedere le strade invase...

Recensione: “La nuova ECDL 2013 in pillole” di Lamberto Salucco

Con immenso piacere mi trovo stasera a "recensire" l'ultimo lavoro di Edida curato da...

Chanel n°5 – Spot

18 milioni di sterline per uno spot Chanel n°5 del 2004 più che memorabile. Perfetto...
spot_img

Lamberto Salucco

(Firenze, 1972) – Sono un consulente informatico (ma laureato in Lettere Moderne), mi occupo di marketing (ma solo digitale), social media (ma non tutti), editoria (ma non cartacea), musica (ma detesto il reggae), formazione (ma non scolastica), fake news (ma non sono un giornalista), programmazione (ma solo Python), siti web (ma solo con CMS), sviluppo app (ma solo iOS e Android), bias cognitivi (ma non sono uno psicologo), intelligence informatica (ma solo OSINT), grafica 3D (ma niente CAD), grafica 2D (ma niente Illustrator), Office Automation (ma non mi piace Access).
 

Forse ti potrebbe interessare anche: